I cilindri rotanti

I cilindri rotanti sono cilindri nei quali allo spostamento del pistone non corrisponde un movimento rettilineo ma uno rotatorio. Vediamo come funzionano:

Cilindri compatti e a corsa breve

i cilindri compatti e a corsa breve sono due tipologie di cilindro pneumatico che spesso vengono confusi ma sono completamente diversi. I cilindri compatti cono cilindri che hanno delle testate che sono progettate per contenere l’ingombro laterale dei cilindri. Possono avere anche corse abbastanza lunghe anche se hanno una minore robustezza rispetto ai cilindri standard.

I cilindri senza stelo.

I cilindri senza stelo sono cilindri ad azione pneumatica che non presentano uno stelo che entra ed esce dal cilindro ma un carrello che scorre lungo la lunghezza del cilindro. Questo fa si che il loro ingombro sia identico in ogni posizione di lavoro. Al carrello è fissata una struttura esterna su cui va applicata …

I cilindri pneumatici

I cilindri pneumatici fanno parte della famiglia degli attuatori. Sono composti da una camicia, da due testate e da una parte che svolge il lavoro. Nella stragrande maggioranza dei casi chi svolge il lavoro è uno stelo che entra ed esce dal cilindro ma i cilindri possono essere anche del tipo senza stelo o rotanti. …

Come sono fatti i cilindri pneumatici

I cilindri pneumatici sono detti anche attuatori perché trasformano il lavoro dell’aria compressa in movimento rettilineo alternato. Come sono fatti i cilindri pneumatici? In questo articolo parleremo dei cilindri pneumatici “standard”.

Le batterie di elettrovalvole

Le batterie di elettrovalvole sono dei “blocchi” di elettrovalvole montate le une di fianco alle altre. Questo permette di avere una struttura più ordinata delle valvole senza disperderle in giro per il macchinario. Il che permette, ad esempio, di creare un quadro pneumatico all’interno del quale mettere tutte le parti pneumatiche della macchina.

Simbologia delle valvole pneumatiche

In questo articolo spieghiamo la simbologia delle valvole pneumatiche in modo da permettervi di identificarle semplicemente guardando il simbolo che si trova stampigliato sul corpo valvola. Le valvole sono sempre, almeno, a due posizioni. Ci sono minimo due quadrati:

Le valvole 5/3

Le valvole 5/3, come è stato spiegato negli articoli precedenti, hanno 5 vie e 3 posizioni. Sono valvole con una posizione al centro che ne identifica la definizione. Possono essere: centri chiusi centri in pressione centri aperti

Valvole monostabili e bistabili

La differenza tra valvole monostabili e bistabili è facile da spiegare e vale per tutti i tipi di azionamento: elettrico, pneumatico e manuale. La valvola monostabile è, in posizione di riposo, in una posizione fissa: può essere utilizzata una molla che provvede a mantenere la spola in una determinata posizione oppure si utilizza l’aria di …

Le valvole 5/2

Le valvole 5/2 sono, come abbiamo spiegato in un precedente articolo, delle valvole con 5 vie e due posizioni. Il loro simbolo pneumatico è questo: Come si vede dallo schema: l’aria entra da 1 ed esce da 2; 4 e 5 sono collegati direttamente, 3 è chiuso.